Info Turistiche – Sporting Altamarca

Info Turistiche

LINK: NUMERI UTILI TREVISO

Maser

Incantevole borgo della marca Trevigiana, Maser sposa storia e natura in modo eccelso, dove ville patrizie si alternano a percorsi naturalistici ed enogastronomici solleticando tutti i sensi.

Passeggiando nel verde delle colline in una rilassatezza rigenerante, sarà possibile vedere ad esempio Villa Barbaro, capolavoro cinquecentesco costruito su progetto di Andrea Palladio e decorato da un ineguagliabile ciclo di affreschi di Paolo Veronese. Interessanti inoltre il vicino Museo delle carrozze e Ca’ Nani, elegante sede del municipio nella cui corte antica si tengono sovente concerti. Arricchiscono il paesaggio Villa Pasina, che domina la campagna con aria solenne, e Villa Pellizzari, famosa per il suo ampio portico a sette arcate. Entrambe seminascoste da pini e cipressi, Villa Querini Villa Fabris, sorprendono per la delicatezza dell’architettura equilibrata ed armoniosa.

Maser - villa Barbaro

Il territorio che circonda Maser si può scoprire a piedi, in mountain-bike o a cavallo. In particolare attorno alla sommità dei colli Sùlder e Collalto sono state riportate in vita le trincee e gli osservatori bellici della Grande Guerra mentre il colle di San Giorgio è un punto privilegiato per attività di birdwatching.

Chi giunge a Maser resterà sorpreso dall’incredibile clima temperato che offre una condizione ideale per tutte le coltivazioni, tra cui l’olivo, la vite e il ciliegio. E in effetti è la ciliegia la vera regina dei prodotti della terra, celebrata nella tradizionale mostra-mercato che si svolge ogni anno a fine maggio.

Link:
www.visittreviso.it

www.marcatreviso.it

Asolo

Carducci la definì “la città dai cento orizzonti” per la bellezza del paesaggio circostante, lo stesso che Giorgione riprodusse più volte nelle sue tele. Asolo, incantevole borgo medievale immerso nelle colline trevigiane, fu sfarzosa corte rinascimentale al tempo di Caterina Cornaro. Divenuta regina di Cipro, cedette infatti l’isola alla Repubblica Serenissima ricevendone in cambio l’affascinante borgo che trasformò in un prestigioso salotto letterario. La cittadina trevigiana fu profondamente amata da altre due grandi donne: l’attrice Eleonora Duse, la “Divina”, e la scrittrice ed esploratrice inglese Freya Stark. Entrambe abitarono ad Asolo ed entrambe sono sepolte nel Cimitero di S. Anna.

Ma passeggiando per i vicoli tortuosi di Asolo si scoprono altre tracce discrete e silenziose degli illustri ospiti che vi cercarono quiete e ispirazione, come il poeta inglese Robert Browning; Pietro Bembo, uno dei più famosi dotti del Cinquecento e il musicista Gian Francesco Malipiero, che trovò ispirazione per alcune sue composizioni.

Asolo

Simbolo di Asolo è la Rocca che domina il paesaggio dalla vetta del Monte Ricco, offrendo una vista spettacolare. Da qui si scorge il centro storico della città: Piazza Garibaldi con la fontana cinquecentesca, il Castello, che ospita oggi il Teatro Duse, e l’antichissima Cattedrale, che custodisce al suo interno la bellissima “Assunta” di Lorenzo Lotto. Da visitare anche il Museo Civico, all’interno del quattrocentesco Palazzo della Ragione, la cinquecentesca Villa degli Armeni e la prestigiosa sede del Comune, Palazzo Beltramini. Appena fuori il centro cittadino, gli amanti del golf possono esercitarsi su un impegnativo e affascinante percorso a 18 buche.

Scarica le App per Iphone – App per Android

Link:
www.visittreviso.it

www.asolo.it

www.marcatreviso.it