PRIMA SQUADRA | L’ALTAMARCA SI FA RAGGIUNGERE DUE VOLTE E CEDE A FANO!

Seconda trasferta di questo campionato, la seconda più lunga dell’intero girone cadetto che ha visto i ragazzi di mister Baldasso  scendere in quel di Fano, nel difficile campo dell’Eta Beta. Privi dei nazionali Halimi e Rexhepaj e di Miraglia per infortunio, si aggiunge l’assenza di Toso bloccato dall’influenza; mister Baldasso convocati i giovani Virago e Casarin e per la prima volta Murador, classe 2003.

La partita si mette subito sui binari pro Altamarca, che tiene in mano le redini del match e nel giro di pochi secondi colpisce due volte, con De Zen che prima infila Bacciaglia con un rasoterra preciso sul primo palo e poi si fa trovare pronto sul secondo palo concretizzando la ripartenza del tandem Yabre-Ait Cheikh. I trevigiani tengono il possesso e non subiscono pericoli in zona Mattiola, sfiorando il tris con Malosso. L’Eta Beta però rientra in partita e lo fa raggiungendo subito il pareggio nel giro di un minuto, con Tomassini che sfrutta uno schema da corner. Palla al centro e pochi secondi dopo Alunni servito sulla sinistra supera Mattiola in uscita e deposita in rete, 2-2 e match aperto a qualsiasi risultato. Mister Baldasso deve rinunciare a Rosso e concede il debutto stagionale a Casarin e il debutto assoluto in prima squadra per Murador che non fa per nulla trapelare emozione, ma anzi, entra con personalità. Dopo le due reti marchigiane sono El Johari e Yabre a sfiorare quello che sarebbe stato il nuovo vantaggio per il team di Maser.

Nella ripresa lo Sporting entra con il piglio giusto, guadagna subito un rigore per fallo di mano, rigore che Ait Cheikh realizza. Ma i ragazzi non si fermano, dopo un minuto bellissimo gol, bellissima azione, Virago dalla destra serve Ait Cheikh che serve Malosso il quale da a Virago la palla del 4-2 che il giovane canterano, immolatosi sul secondo palo realizza senza problemi il suo primo gol in Serie B.

Problemi che arrivano in seguito, l’Eta Beta si vede negare il terzo gol da Mattiola bravo in due/tre interventi consecutivi prima che la palla colpisca la traversa, montante che i locali colpiranno anche successivamente. Al 7′ della ripresa Giuliani accorcia le distanze per i locali che poi acciuffano il pareggio su schema da calcio piazzato con Copparoni che trasforma la tensostruttura di Fano in un catino. Lo Sporting fatica e al 18′ arriva sorpasso con il capitano Lourencete che sigla il pokerissimo mettendo fine al match, perché a nulla serve la carta giocata del quinto di movimento, se non un tiro di El Johari che Bacciaglia neutralizza.

L’Altamarca non ha digerito i due incontri contro le marchigiane, ma una squadra, un gruppo come il nostro, nonostante qualche assenza, non può farsi recuperare un doppio vantaggio per ben due volte. Positivo in questa trasferta l’impiego e la prestazione degli under, che hanno dato il loro contributo e per qualche minuto tutti e quattro in campo contemporaneamente, tre 2001 3e un 2003!

Serve una reazione, serve subito sabato in casa contro il Faventia, con un Halimi e un Rexhepaj in più tra le nostre file…

Tabellino: Eta Beta C5 vs Sporting Altamarca 5-4

Eta Beta C5: Colombati, Tomassini, Copparoni, Giuliani, Mazzoli, Ettaj, Montesi, Alunni, Bei, Lourencete, Tonelli, Bacciaglia. All. Mariotti

Sporting Altamarca: Mattiola, Murador, Er Raji, Malosso, Ait Cheikh, Halimi, Landi, Yabre, Virago, Rosso, El Johari, De Zen, Casarin. All. Baldasso

Marcatori: 5’pt e 5’pt De Zen, 2’st Ait Cheikh, 3’st Virago per lo Sporting Altamarca, 11’pt Tomassini, 11’pt Alunni, 7’st Giuliani, 12’st Copparoni, 18’st Lourencete per l’Et Beta. Ammoniti: Malosso per lo Sporting, Mazzoli per l’Eta Beta.

FORZA RAGAZZI, FORZA SPORTING ALTAMARCA!

Ufficio Stampa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *