RUBRICA | “IMPARIAMO A CONOSCERE … MICHELE FRARE”

La rubrica online in casa Sporting Altamarca, per conoscere da più vicino giocatori, dirigenti e membri dello staff tecnico, i loro ruoli, i loro metodi di lavoro; è il turno di Michele Frare, capitano della nostra Under 17!

Michele, parlaci un po’ di te, da dove parte la tua passione per il futsal? 
“La passione per il calcio a 5 e nata quando ero in 2′ elementare, i mei primi allenamenti li ho fatti a Caonada con il mister Ivo Visentin e a quel tempo giocavo con la Marca Futsal in cui ho giocato fino a quando è fallita.”
Come ti trovi allo Sporting Altamarca?
“Nello Sporting mi trovo veramente bene è una società che crede nei giovani e io posso essere un esempio, è una società in cui si lavora veramente bene e non ti fa mancare nulla  e poi ci tiene sopratutto al comportamento sia in campo che fuori e non tutte le società lo fanno.”
Quest’anno hai già esordito in Under 19 e anche avuto modo di allenarti in prima squadra, come e’ il mondo dei “grandi”?
“Per me quest’ anno, fino a questo momento, è stato positivo ho fatto diverse presenze in Under 19, ma soprattutto ho avuto la possibilità di allenarmi in prima squadra e di questo ringrazio la società .
Per me è come essere in film perché quando ero alla Marca entravo per mano con giocatori della serie A e in una partita sono entrato con Miraglia e adesso sono ho la possibilità di allenarmi con lui e di aver disputato il Torneo di Natale insieme per me è un piccolo sogno che si è realizzato. Il mondo dei grandi è difficile, ma allo tempo e un’occasione che bisogna sfruttare.”
Quest’anno sei il capitano della formazione Under 17, un ruolo importante e allo stesso tempo impegnativo…
“Essere capitano dell’ Under 17 è una grande responsabilità perché si deve dare l’esempio ai tuoi compagni e essere responsabile di tutte le cose che succedono in  squadra e prendere sempre una posizione neutra per non formare delle “preferenze”.”
La squadra e’ seconda in classifica, come va il lavoro con i compagni ed il mister? 
“Il lavoro con il mister procede veramente bene sia per me che complessivamente per la squadra. Il mister lavora tanto sul gioco di squadra che è la nostra forza maggiore.”
Il giocatore a cui ti ispiri?
“Non mi ispiro a nessun giocatore principalmente cerco di prendere le cose che per me sono importanti dai giocatori che vedo in azione 
però nella nostra società un giocatore che mi aiuta tanto nella mia crescita personale è Er Raji che insieme al mister negli allenamento mi fa crescere.”

GRAZIE MILLE MICHELE ED IN BOCCA AL LUPO!

Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *