PRIMA SQUADRA | MANITA NEL DERBY E SORPASSO!

Lo Sporting di mister Serandrei si riprende immediatamente dopo il match con il Città di Mestre, lo fa senza il capitano Yabre, fermato da un acciacco muscolare, ma lo fa con la sorpresa delle ultime ore, il ritorno di Joao Victor Brancher, operazione lampo fatta dalla dirigenza per riportare il biancoblu il figlio d’arte.

Brancher subito nel quintetto titolare con El Johari, Rosso e Ait Cheikh, ed è proprio branche dopo pochi secondi a sfiorare il gol. Gol che arriva poco dopo, al 2′ con El Johari che da dentro l’area non ci pensa due volte e realizza, quanto gol nelle ultime 4 partite per il numero 26. La partita diventa maschia, a tratti nervosa, con Offidani molto irruento, ma la terna arbitrale lascia correre un po troppo. Lo Sporting crea con Malosso che in ripartenza spara addosso a Fernandez, Brancher su punizione spara alto sopra la traversa e De Zen non concretizza l’ottimo lavoro di Halimi con Fernandez ancora protagonista.

Al 10′ minuto la Miti è già a 5 falli, ma i locali si affacciano al 13′ in zona Miraglia, con Marchese che spalle alla porta si gira e centra il palo. Lo Sporting risponde subito con Rosso che in pressione ruba palla, ma conclude centralmente, con il portiere spagnolo che nega la gioia del gol. Al 16′ arriva il sesto fallo Vazzolese, dal tiro libero Halimi centra il palo, ma pochi secondi dopo è proprio Halimi ha guadagnare un altro fallo per la seconda ammonizione di Offidani che va anzitempo sotto la doccia; questa volta batte lo specialista Ait Cheikh che non sbaglia, 2-0. Nel finale arriva il 3-0 di De Zen con una bellissima conclusione tesa, forte per il tris che anticipa il gol di Musumeci prima del triplice fischio.

Nella ripresa il copione non cambia, El Johari ha l’occasione per il poker in una bellissima azione in uscita, ma manda a lato davanti a Fernandez. Al 6′ ammonizione (???) per Vendrame che atterra da dietro Malosso, anche quest’ultimo ammonito per reazione, ma i dubbi sul colore del cartellino ci sono eccome. Al 7′ arriva il poker, con Er Raji che sul secondo palo conclude il rete e subito dopo arriva la manita con Rosso che ringrazia Malosso e da fuori conclude in rete. Da li in poi il Miti conclude con Zecchinello centralmente e cerca di recuperare il match con il quinto di movimento senza impensierire la retroguardia biancoblu.

Vittoria nel derby, sorpasso in classifica e -1 dal terzo posto. Lo Sporting torna in marcia concludendo il girone d’andata nel migliore dei modi e con la seconda miglior difesa. Ora il doppio impegno in coppa; martedì Ottavi di Coppa Divisione a Maser, sabato ancora a Vazzola per il remake per la Coppa Italia di B per poi rituffarsi in campionato, con un Brancher in più tra le nostre fila.

Miti Vicinalis vs Sporting Altamarca 1-5

Miti Vicinalis: Zecchinello, Cescon, Angheluta, Otero, Offidani, Marchese, Osmani, Mabchor, Vendrame, Fernandez, Domi, Musumeci. All. Peruzzetto.

Sporting Altamarca: Mattiola, Brancher, Er Raji, Malosso, Ait Cheikh, Halimi, Miraglia, Virago, Rexhepaj, Rosso, El Johari, De Zen. All. Serandrei.

Marcatori: 2’pt El Johari, 17’pt  Ait Cheikh, 18’pt De Zen, 20′ pt Musumeci, 7′ st Er Raji, 8’st Rosso.

Ammoniti: Brancher, Malosso e Rosso per l’Altamarca, Cescon, Osmani, Vendrame per la Miti, espulso Offidani per la Miti.

COMPLIMENTI RAGAZZI! FORZA ALTAMARCA!

Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *